API E LETTERATURA

Le api non si posano solo sui fiori, ma anche sui libri: si scopre che da sempre filosofi, scrittori e poeti
hanno guardato al mondo delle api con ammirazione, stupore e rispetto,
auspicando l’imitazione del loro modello di vita...

Ape intelligente

UN CASTELLO PIENO DI POETI E SCRITTORI...


Le poesie inviate saranno selezionate dal Direttore Artistico del Premio Maurizio Cucchi, poeta e critico letterario.
Alla premiazione dell'8 settembre Vivian Lamarque, scrittrice, poetessa e traduttrice, leggerà una sua poesia sulle api.


“Noi siamo le api dell’Universo. Raccogliamo senza sosta il miele del visibile
per accumularlo nel grande alveare d’oro dell’invisibile.“

Rainer Maria Rilke


“L’ape indaffarata non ha tempo per rattristarsi.”
William Blake


“Sono una piccola ape furibonda“
Alda Merini


  • Associazione Miele di ZavattarelloSi sa che le api sono in declino, minacciate da pesticidi, monocolture, malattie e cambiamenti climatici.
    Si sa che le api sono le responsabili dell’impollinazione di centinaia di specie di piante.
    Si sa che Albert Einstein ha affermato: “Se l’ape scomparisse dalla faccia della terra, all’uomo non resterebbero che quattro anni di vita”.
    Finchè le api ci sono lontane, queste sono solo notizie tristi e preoccupanti; ma quando abitano nel giardino di casa, d’improvviso tutto cambia: ci si inchina incantati alla loro sapienza, la loro operosità diventa esempio da imitare, il rischio di un’estinzione ci diventa insopportabile.

  • Tutto nasce dalle ricerche effettuate con il libro "Zavattarello, pagine di storia e di vita" in cui si scrive che il conte Luigi dal Verme di Torre Alberi figura fra i grandi studiosi di apicoltura. Bastano poche ricerche di archivio ed ecco tre attestati rilasciati al nonno del conte Luigi Dal Verme, anche lui di nome Luigi, a cui l'Associazione Centrale d'Apicoltura in Italia, conferisce, nel 1869 la Menzione Onorevole e, nel 1870, il secondo premio nazionale per il miele prodotto a Torre d'Albera, (oggi comune di Ruino, attiguo a Zavattarello). L'anno successivo sempre il conte Dal Verme, nella stessa rassegna nazionale, viene premiato con la medaglia d'argento. Nel 1920, il nipote del conte Luigi dal Verme fonda a Milano la prima Società di Apicoltura, crea in tutta la provincia i fiduciari comunali, istituisce una scuola comunale di apicoltura, detta le regole perché si controlli che non avvengano "apicidi".
    Viene per la prima volta il dubbio che il nostro territorio abbia caratteristiche particolari per l'apicoltura: dubbio confermato dal fatto che il nostro maestro di apicoltura, Alfredo Chiesa, viene premiato per 14 anni consecutivi alla rassegna annuale Grandi Mieli d'Italia; gli allievi Riccardo e Filippo di Cascina Mirani, sulle orme del maestro, partecipano alla stessa rassegna e in tre anni conquistano quattro premi. Nel 2017, l'anno terribile per gli apicoltori a causa della siccità, Chiesa e Cascina Mirani risultano i soli premiati in tutta la provincia di Pavia.
    Si arriva ai giorni nostri e senza che ci sia alcuna richiesta da parte nostra , viene proposto che nel Comune di Zavattarello venga istituita la Stazione Sperimentale di Fecondazione a tutela dell'Apis Mellifera Ligustica che infatti viene approvata in data 10 dicembre 2017. Nel castello di Zavattarello sta nascendo il Museo dell'Apicoltura e la nostra Associazione organizza per l'anno 2018 la Scuola per Apicoltori sulla scia di quanto aveva fatto il conte Luigi Dal Verme, nel 1938.

"Si vada dunque altrove ad attingere buone massime di apicoltura,
ma non si trascuri più a lungo questo benefizio della provvida natura"

Così scriveva fin dal 1859 Daniele Bertacchi nella sua Monografia di Bobbio, della cui Provincia Zavattarello faceva parte


CON IL PATROCINIO DI





PROMOSSO DA

Comune di Zavattarello

Comune di Zavattarello

Associazione Apicoltori Oltrepò Montano

Associazione Apicoltori Oltrepò Montano



PARTNER

Banca di PiacenzaCamera di CommercioFondazione CariploSerica


SPONSOR

Hosteria del CastelloEdizioni GuardamagnaBruni Marino & C.
facebook_page_plugin