IL PAESE DI ZAVATTARELLO

 

Zavattarello è, secondo numerosi studiosi, il paese più storico della provincia di Pavia per antichi fatti d’arme. Ma non è solo per il castello del celebre capitano di ventura Jacopo Dal Verme, che merita una visita. Innanzitutto, le pietre millenarie sono incastonate in un ambiente tra i più suggestivi dell’Oltrepò pavese , che richiama alla memoria le amene visioni dei colli umbri o toscani. Siamo nella Val Tidone – anticamente abitata dai Liguri, dove l’Appennino ligure digrada verso il Po. È una vallata sospesa nel tempo, dove la storia si legge ovunque, nel paesaggio agrario modellato dall’uomo come nei castelli, nelle antiche pievi ed abbazie, nel famoso presepe vivente.

Dalla piazza coronata di edifici in pietra si sale alle antiche case di “su di dentro”, com’è chiamato il nucleo medievale che conserva la struttura urbanistica originaria che attraverso numerosi passaggi conduce alla Rocca sovrastante.

 

 

 

IL CASTELLO

 

Completamente costruito in pietra, questa fortezza inespugnabile dell'Oltrepò Pavese montano deve il suo nome alla famiglia che per ben sei secoli ha segnato la storia del castello: la famiglia Dal Verme.

Oltre a importanti fatti storici, il Castello Dal Verme è stato anche testimone di numerosi strani eventi che restano tutt'ora senza una plausibile spiegazione. Essi sono attribuiti allo spirito di Pietro dal Verme, signore del castello nel XV secolo: amori contrastati, morti premature, veleni nelle colazioni

Dove finisce la storia, comincia la leggenda: numerose sono le testimonianze di avvenimenti inspiegabili accaduti nelle sale del castello di Zavattarello: su queste testimonianze indagano i ricercatori del paranormale. I loro risultati sono solo all'inizio.


 

 

facebook_page_plugin